Il monitoraggio e la valutazione

Il monitoraggio e la valutazione acquistano importanza decisiva all’interno della nostra scuola che progetta e che confronta continuamente la propria offerta formativa. Essi costituiscono strumento indispensabile per il controllo in itinere e il miglioramento continuo.

Una scuola autonoma che progetta in modo innovativo deve rispondere alle caratteristiche identitarie e di indirizzo e deve dotarsi degli strumenti di misura dell’efficacia della sua azione, in modo da poter apportare le necessarie correzioni sia in itinere che a conclusione delle attività didattiche e dei progetti.

Gli strumenti, le modalità di elaborazione e i risultati relativi al monitoraggio devono essere disponibili e resi pubblici negli ambiti di interesse.

L’attuazione di processi di monitoraggio è di competenza della Funzione strumentale e del nucleo interno di valutazione preposto, attraverso la costruzione e l’adozione di strumenti e modelli adeguati, il confronto costante con i referenti dei progetti e con i coordinatori dei consigli di classe per la valutazione degli esiti delle attività svolte, la rielaborazione dei dati raccolti, la sistematica osservazione delle criticità e dei bisogni e l’elaborazione delle relative proposte di miglioramento da proporre al Collegio dei docenti.

La nuova sfida che interessa la scuola è quella di predisporre strumenti efficaci di valutazione e autovalutazione che possano essere utilizzati per il confronto con il Sistema nazionale di valutazione (SNV)  e con i sistemi locali.

I processi di autoanalisi/valutazione sono una risorsa essenziale per lo sviluppo qualitativo dell’offerta formativa tramite l’introduzione di concetti di riflessione e analisi delle prassi; essi favoriscono la crescita professionale dei docenti e lo sviluppo organizzativo della scuola.

In tale ottica, la scuola verifica e valuta le azioni e gli interventi del piano nei confronti non solo degli alunni, ma anche nei riguardi delle azioni messe in atto dalla scuola nel suo complesso.

Oggetto di autovalutazione sarà anche il PTOF medesimo, che verrà monitorato, per ciascun capitolo, in merito ai seguenti indicatori:

  • livello e modalità di attuazione;
  • vincoli incontrati;
  • risorse che ne hanno consentito l’attuazione;
  • livello di partecipazione e condivisione rispetto alle diverse componenti scolastiche;
  • risultati;
  • proposte di miglioramento.

Monitoraggio, autovalutazione e valutazione riguarderanno tutte le componenti della scuola: didattiche, organizzative e gestionali nonché gli enti e i soggetti collaboratori e saranno attuati per mezzo di questionari rivolti a studenti, genitori, docenti, personale amministrativo, collaboratori. La lettura e l'analisi dei questionari, permetterà l'osservazione delle criticità, dei bisogni e anche la percezione degli aspetti organizzativi e formativi da parte di chi ne fruisce (in particolare studenti e famiglie).

Il monitoraggio servirà a migliorare la qualità  dei servizi offerti dalla scuola e consentirà, attraverso una pianificazione di specifici interventi di miglioramento, di rispondere sempre di più alle esigenze e alle aspettative degli studenti e delle famiglie.

Notizie

Comunicazione: annullamento minicrociera per Capri del 03/05/2018

02 Mag, 2018

Comunicazione: annullamento mini crociera per Capri del 03/05/2018

Si comunica ai…

Corso di formazione

23 Mar, 2018

Valutazione olistica delle competenze musicali e artistiche

Mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l' a .s. 2018/2019

21 Mar, 2018

Mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l' a .s. 2018/2019: O.M.…

URP

Istituto Comprensivo "De Filippo"

Via XXV Aprile n.10 - Poggiomarino (NA)

0818651165

naic863004@istruzione.it

PEC: naic863004@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. naic863004
Cod. Fisc. 82009230630

Social

Area riservata